La pergola del glicine si colora di lilla: guarda la webcam

A metà aprile, per circa 10 giorni, è possibile ammirare la fioritura del glicine lungo l’ormai celebre pergolato che si affaccia su uno dei più spettacolari panorami di Firenze. Tre le varietà di glicini presenti

Appuntamento a metà aprile con la spettacolare fioritura del glicine della ormai celebre pergola nel giardino di Villa Bardini. Tre varietà di glicine regaleranno per circa 10 giorni la magia di un percorso dalla sfumature di lilla, viola e rosa, che si affaccia su una delle viste più belle sulla città di Firenze e sui suoi monumenti storici. Uno spettacolo che si ripete ogni primavera da quando il giardino è stato riprogettato rispetto al disegno del noto antiquario Stefano Bardini, storico proprietario della villa, grazie alle operazioni di recupero da parte di Fondazione CR Firenze nel 2006, che oggi sostiene la Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron che gestisce il complesso.

Il pergolato su cui si propaga il glicine è lungo 70 metri e largo 4,5, un vero e proprio tunnel colorato che rappresenta una rivisitazione moderna delle antiche cerchiate del Giardino di Boboli realizzate con i lecci. Le varietà di glicine, provenienti dalla collezione di un vivaista pistoiese sono Wisteria Floribonda nelle varietà Black Dragon, Royal Purple giapponese dal fiore doppio di colore porpora e viola scuro e Showa Beni con fiore rosa; Wisteria Prolific, la più comune, con fiori grandi di colore viola.

Le visite al giardino saranno consentite salvo restrizioni dovute alla pandemia. Sarà possibile comunque seguire la fioritura grazie alla webcam puntata sul pergolato

Menu