Un ciclo di incontri sulle collezioni Alinari in occasione della mostra Fotografe!

Cinque appuntamenti di ‘Incontri con gli Archivi Alinari’ che raccontano il difficile cammino delle donne nella fotografia e i sorprendenti dialoghi nati dalla relazione con le autrici contemporanee. Il primo appuntamento venerdì 9 settembre

Un ciclo di cinque incontri gratuiti racconta le collezioni Alinari che escono per la prima volta dagli archivi in occasione della mostra ‘Fotografe! Dagli Archivi Alinari a oggi’ (fino al 2 ottobre, a Villa Bardini e Forte Belvedere). Si terranno a Villa Bardini e Forte Belvedere, dal 9 al 30 settembre, alla scoperta del difficile cammino delle donne nella fotografia, con un sorprendente dialogo nato dalla relazione con i lavori delle autrici contemporanee. Un percorso guidato in mostra, promosso da Fondazione CR Firenze e da Fondazione Alinari per la Fotografica, con gli storici dell’arte e studiosi dei preziosi fondi, in attesa di trovare la collocazione che potrà renderli accessibili a tutti.

Il primo appuntamento, venerdì 9 settembre, alle ore 17.30, a Villa Bardini, si intitola ‘I dagherrotipi delle pioniere della fotografia’, a cura di Francesca Bongioanni, conservatrice esperta degli Archivi Alinari che si è occupata in particolare della catalogazione degli Oggetti Unici. I successivi tre incontri rientrano nel programma della Florence Art Week, e sono curati da Emanuela Sesti, anche curatrice della mostra ‘Fotografe! Dagli Archivi Alinari a oggi’. Il primo si intitola ‘Sperimentazioni e seduzioni: le sorelle Wanda e Marion Wulz’, venerdì 16 settembre 2022, ore 17.30, a Villa Bardini. Martedì 20 settembre, sempre a Villa Bardini, alle ore 17.30, si terrà ‘Una camera oscura tutta per sé: fotografe tra Ottocento e Novecento, dalla Cameron alla Madame D’Ora, dalla Lange alla Bourke-White’ e venerdì 23 settembre, a Forte Belvedere, alle 17.30, ‘Le maestre della fotografia italiana del Novecento: Lisetta Carmi, Ketty La Rocca e Marialba Russo’. Infine, venerdì 30 settembre, alle ore 17.30, ‘Una donna con tre anime: Edith Arnaldi fotografa!’ con la storica dell’arte Rita Scartoni, curatrice Fondazione Alinari per la Fotografia.

Gli incontri (per un massimo di 30 persone) sono gratuiti con il biglietto della mostra (10 euro intero e 5 euro ridotto, valido per l’ingresso alle due sedi della mostra Villa Bardini, Costa San Giorgio 4 e Forte Belvedere, via San Leonardo 1). Per prenotazioni contattare faf.toscana@alinari.it, tel. 055 4628069.

Menu