Fino al 18 agosto 2013 nello splendido scenario della Villa e del Giardino Bardini, è visitabile la mostra antologica “Francesco Messina. Miti e stagioni del Novecento” con un biglietto cumulativo ad € 8.00 per Villa e Giardino.

L’evento espositivo, che raccoglie una trentina di disegni e oltre 120 sculture ospitate, la maggior parte, nelle sale e nel giardino di Villa Bardini e una selezione all’interno dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, presenta un corpus imponente delle opere di Francesco Messina (Linguaglossa 1900 – Milano 1995): un indimenticabile maestro che, con la sua arte di richiamo figurativo e classico, ha attraversato il Novecento lasciando un’impronta inconfondibile nella scultura europea e internazionale del secolo breve.

Le opere di Messina sono conservate nei maggiori musei del mondo, dall’Ermitage alle raccolte vaticane; e i suoi monumenti campeggiano a Roma, Catania, Genova, Pavia.

La mostra, che abbraccia gli anni giovanili e maturi dello scultore, dall’apprendistato artistico a Genova alla direzione dell’Accademia di Brera fino al dopoguerra e agli anni Ottanta, è stata progettata da Nicola Loi e realizzata dalla Fondazione Francesco Messina e dallo Studio Copernico di Milano, in collaborazione con Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella.

Il catalogo della mostra, edito da Polistampa, è a cura di Luigi Marsiglia ed Eliana Princi; l’allestimento è stato effettuato da Luigi Cupellini.

Il percorso espositivo si snoda dall’interno di Villa Bardini all’esterno, nel parco giardino, dove le sculture di grandi dimensioni in bronzo o in granito instaurano un colloquio virtuale con il panorama di Firenze che si ammira dalle terrazze della Villa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu